“ Come penso al caro Maguzzano,
da Gesù guardato con occhio di particolare predilezione!
Terreno di paradiso, sia il giardino di Gesù.
Da dove, con la grazia di Dio, tanto bene irradierà nel mondo,
usque ad finem terrae.”

20 marzo 1945                      San Giovanni Calabria

La casa di spiritualità e il centro ecumenico sono ubicati nell'ex Abbazia benedettina di Maguzzano che sorge su una collina morenica del Garda donde si ammira uno scorcio pittoresco del lago.

Il complesso abbaziale dispone di sale, camere, chiostro e ampio spazio all'aperto nel verde e nella quiete. Ospita anche il suggestivo cimitero Trappista, ricco di messaggi per l'ascoltatore attento.

La comunità dell'abbazia è composta da religiosi, religiose, e laici (anche di altre confessioni cristiane) che condividono, nell'abbandono alla Divina Provvidenza, la missione di questo luogo.
L'ospitalità è offerta SPECIFICATAMENTE per ritiri ed esercizi spirituali, convegni di formazione spirituale e religiosa, incontri ecumenici di vario tipo.

Una particolare attenzione è dedicata alle persone singole che cercano uno spazio di silenzio e di pace per una ricarica spirituale, per ritrovare l'armonia con se stessi, con Dio, con le persone e il creato. L'ospitalità è data a tutti purché sia rispettato il clima religioso del luogo e sia sincera la ricerca di Dio.

L'ospite può fare una profonda esperienza di silenzio e preghiera, in ascolto di Dio che parla a chi lo cerca:riflettere sulla propria vita, vocazione e missione.(In Abbazia ci sono persone con cui dialogare).

Gli ospiti possono partecipare alla vita comunitaria (preghiera, mensa, lavoro) e condividere l'abbandono alla Divina Provvidenza secondo il detto evangelico:"Non affannatevi per la vostra vita...Cercate prima il regno di Dio e fate la sua volontà, e tutto il resto vi sarà dato in aggiunta" (Mt.6,25-34).

L'ospite può conoscere il centro ecumenico che trae origine e stimolo dal carisma del santo Don Giovanni Calabria, dal Concilio Vaticano II, dalla sollecitudine di Giovanni Paolo II e soprattutto dalla preghiera di Gesù "Che siano una cosa sola".

La sobrietà e l'armonia dell'ambiente, la pace e il silenzio, che in essa si avvertono, il verde, i fiori, il panorama del lago, facilitano al pacificazione interiore e conducono l'uomo all'incontro con Dio.

Cercate prima
il regno
e la giustizia di Dio,
e tutte queste cose vi saranno date in più.